Selezionato:

Villa Tre Madonne

50,00 42,50

-15%

Villa Tre Madonne

50,00 42,50

L’Ambasciata del Belgio presso la Santa Sede e l’eredità  spirituale di Giulio III, papa toscano

Autore: Carla Benocci

Roma, 2010, formato cm 24×28, pag. 288, ill. a colori e in b. e n.

ISBN: 9788875751234
Aggiungi alla tua lista
Aggiungi alla tua lista
COD: 9788875751234 Categorie: ,

Descrizione

Indice:

Introduzione di S.E. Charles E. Ghislain, Ambasciatore del Belgio presso la Santa Sede; I toscani alle porte e i sensi protagonisti: le vigne Del Monte, Chigi e Sforza di Santa Fiora sui Monti Parioli nel Cinquecento; Le opere di “agricoltura” di Guido III Del Monte per la villa fuori Porta del Popolo: il paradiso del papa e il modello senese; Lo smembramento della villa Giulia e la vigna del cardinale Domenico Ginnasi dal Seicento all’Ottocento; La vigna dei Cantoni, “marmorari” e imprenditori, l’Istituto Internazionale di Agricoltura e la nuova vocazione museale europea dell’area; Roffredo Caetani duca di Bassiano e le nuova Villa Caetani: le sofferte vicende dell’acquisto, i progetti e le opere di Pietro Aschieri, Alfredo Giannelli, Carlo Broggi e Renato Setacci; La proprietà dei Berkeley: le modifiche architettoniche, le nuove decorazione gli arredi della villa; L’Ambasciata del Belgio presso la Santa Sede cerca una degna sistemazione romana: il villino in Via Piemonte, l’affitto e l’acquisto della Villa Caetani-Berkeley ed il rinnovamento della dimora; Appendice documentaria: Le “Opero di Agricoltura” nella villa Giulia, 1550-1555; Lettera di Bartolomeo Ammannati a Marco Mantova Benavides a Padova con la descrizione della Villa Giulia, 2 maggio 1555; La suddivisione della Villa Giulia: “Instrumentum terminationum vinearum. Donatio vineae duci Cosmo et cardinalis Medices cum confirmatione terminum Pii Quarti”, 20 gennaio 1562; La coltivazione della vigna sui Monti Parioli del cardinale Guido Ascanio Sforza confinante con la Villa Giulia: l’affitto ai fratelli Girolamo e Ventura “de Piochis de loco Chiusuri nuncupatum Pientinae diocesis Status Senarum”, 18 agosto 1563; 1. Cenni sulla famiglia Ginnasi; 2. Testamento del cardinale Domenico Ginnasi, 16 agosto 1638; 3. Inventario dei beni del cardinale Domenico Ginnasi: oltre al palazzo cittadino alle Botteghe Oscure, la vigna ai Parioli e le altre proprietà rustiche con i rispettivi arredi, 17 marzo – 1 giugno 1639; La vigna dei conti Ginnasi al Vicolo delle Tre Madonne nei Monti Parioli nel Catasto Gregoriano, circa 1818; Cenni sulla famiglia Cartoni; La vigna di Antonio Cartoni nel Catasto Gregoriano, 1870; La vigna dei Cartoni nel 1878; L’acquisto della Vigna Cartoni per l’Istituto Internazionale di agricoltura, 1907-1908; La vigna dei cartoni acquistata dal Comune di Roma per la Commissione Reale per l’Istituto Internazionale di Agricoltura e Demanio dello Stato, 1908-1909; La convenzione del 15 luglio 1918 tra l’Istituto Internazionale di agricoltura e Roffredo Caetani per l’affitto di una parte della Vigna già Cartoni, in una lettera dell’avvocato Tito Barbavara al Caetani del 24 agosto 1923; L’acquisto della vigna dell’Istituto Internazionale di Agricoltura da parte del principe Roffredo Caetani, 18 dicembre 1924; Dichiarazione di Antonio Moretti, affittuario della vigna dell’Istituto Internazionale di Agricoltura circa il rilascio dei fabbricati affittati al principe Roffredo Caetani, 20 luglio 1925; “Cotratto d’appalto fra S.E. il principe don Roffredo Caetani e l’Impresa edilizia Traquinio Mogliani”, con il capitolato allegato, 18 luglio 1928; “Deposito dell’atto autenticato dal notaio Castellini in data 9 maggio 1934 repertorio n.30648 portante vendita di villa in Roma fatta da S.E. il principe don Roffredo Caetani a favore del sig. Robert George Wilmot Berkeley”, 23 maggio 1934; “Inventario dei mobili e oggetti vari trovandosi alla Villa Berkeley, 4. Via Giuseppe De Notaris, al momento del affitto a S.E. l’Ambasciatore del Belgio presso la Santa Sede”, 15 febbraio 1940; “Dott. Giovanni Filadoro notaio in Roma. Via S. Caterina da Siena, 46. Copia autentica dell’atto di vendita in data 16 febbraio 1956 – Repertorio n. 26578 – fatta della signora Mary Emlen Lowel fu Giovanni, in Berkeley, allo Stato del Belgio”; Le opere d’arte nella Villa Tre Madonne dello Stato del Belgio; Fonti; Bibliografia; Indice dei nomi; Indice dei luoghi.

Chiudi il menu
×
×

Carrello